TESTO:

STROFA 1:

Ogni giorno al telefono mi rompono i coglioni scocciatori\

pronti a proporti favori e grandi offerte che tu ignori\

ripetono come mitragliatori i loro repertori\

e non smettono di darti ulteriori informazioni nemmeno se li implori!\

Ma non è colpa loro, sono lavoratori dei loro datori operatori\

o per chiamarli coi loro nomi truffatori,\

che ti rosicchiano soldi come roditori finché non muori:\

sono vent’anni che creano modi nuovi di fottere i consumatori, true story!\

RITORNELLO:

Siamo vittime innocenti delle mafie telefoniche:\

prometton tanti giga pur pagando cifre modiche,\

ti offrono tariffe con chiamate illimitate,\

ma una volta che ti abboni ti rifilano inculate!\

STROFA 2:

A volte trovo loschi costi nascosti che non vorrei:\

attento a scaricare questi videogame da google play,\

se vuoi andare in siti illeciti, io non lo farei\

o ti ritrovi addebiti di crediti su MobilePay!\

All’assistenza aspetti un’ora per parlare con un tecnico fake\

che ti chiede il codice IMEI del tuo Huawei\

e se non va internet, OK! Basta una richiesta per e-mail!\

Ti mette voglia di spararti in testa come Kurt Cobain!\

Con la Vodafone ho una pazza storia sentimentale:\

l’ho lasciata e ora mi cerca come una ragazza presa male;\

con la Wind sono stato un anno tanto per provare,\

ma non poteva funzionare in quanto non trovavo mai segnale,\

ogni volta che cambi provaider poi ti dice male,\

perché quando disdici devi pagare una penale,\

se vale la pena passo a Kena operatore virtuale,\

posseduta da TIM che sta per “Ti inculiamo male”!\

(RITORNELLO)

STROFA 3:

Ne ho discusso, ma giunto a questo punto non mi dilungo\

e il riassunto è che si tratta innanzitutto di un brutto furto:\

vieni munto a lungo fino a che non sei defunto\

dato che il flusso dati in usufrutto adesso è un’esigenza e non un lusso!\

Dopotutto questo è il succo e purtroppo io non sfuggo\

e infatti il cellulare io lo srfrutto e non lo butto:\

anche se il contratto è fottutamente ingiusto non lo annullo,\

ma ogni mese puntualmente vado al punto TIM e pago tutto!\

(RITORNELLO)

So che è passato molto tempo dalla mia ultima release e molti di voi aspettavano un nuovo brano del Kappa: mi scuso, ma ho lavorato ad altri progetti supersupersegreti che non posso pubblicare al momento perché in concorso a dei contest. Inoltre questa quarantena mi ha un po’ spento l’entusiasmo per cui non sono stato prolifico quanto avrei potuto.

Anche la scelta di costruire il brano da zero, accollandomi la realizzazione della base (non sono e non sarò mai un producer, ma ho pensato fosse giusto cimentarmi, come feci anche con “Vado al Lucca Comics”) sicuramente ha influito sui tempi di realizzazione. Ad ogni modo sono abbastanza soddisfatto del risultato e di poter dire chè ogni suono è 100% farina del mio sacco.

CONSIGLIO CALDAMENTE ASCOLTO IN CUFFIA O CASSE DECENTI, in quanto ho mixato per stereo e la resa sul telefonino è scarsa.

Alla prossima kappottati, e mi raccomando: Cogito ergo rap!